Come è cambiato il rapporto tra colleghi a causa della diffusione del Coronavirus? Cosa abbiamo scoperto sui nostri vicini di scrivania che pensavamo oramai di conoscere?

Tra grandi delusioni e belle sorprese tutto il micro mondo d’ufficio si è rivoluzionato insieme alle nuove modalità in smart working.
Soprattutto abbiamo scoperto con profondo stupore che nulla è come sembra. Una rivoluzione che ha travolto tutti gli stereotipi per tornare a farci riflettere sulla verità più profonda ed autentica: non bisogna farsi condizionare dai pregiudizi ma nemmeno dai nostri giudizi. Spesso anche le nostre credenze, per quanto in apparenza consolidate, si rivelano false.
Emblematico a proposito di stereotipi e di rivelazioni sui rapporti tra vicini di scrivania è il racconto della tedesca Heike Schellhaas, impiegata presso una grande multinazionale che ci svela la sua esperienza contro corrente in tutti i sensi. Parlando di un lavoro svolto per una grande multinazionale si potrebbe pensare che i rapporti tra i numerosi colleghi siano rarefatti e formali, sarà così?
Ci accompagna in questo racconto il sorriso della biondissima Dott.ssa Heike che, con il suo modo grazioso ed anticonformista, ci confida, con emozione e spontaneità, l’esperienza di chi dall’Italia si è dovuta spostare per affrontare, in periodo Covid, un viaggio in Germania. E poi prosegue tra video aperitivi e tanta voglia di…rimanere in quarantena!
Nel suo sorriso ritroviamo quella sincerità che ci spinge a riflettere su qualche pre-giudizio pre- covid e non solo…

By | 2020-06-10T18:05:21+00:00 Giugno 9th, 2020|Uncategorized|

Leave A Comment

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: