Festa dei Nonni: emozioni e ricordi unici

il prossimo 2 ottobre all’Isola che non c’è di Palestrina

Chiudi gli occhi e vai indietro con i ricordi tornando a quando eri piccolo, a quando eri un bambino. Loro erano già lì. Fai scorrere la pellicola dei tuoi ricordi  andando avanti di pochi anni e pensa a quando mamma e papà ti affidavano alle premurose attenzioni di quegli sguardi, tratteggiati da qualche ruga ma, proprio per questo ancora più densi di tenerezza. Erano i loro occhi a parlarti. Ripensa al momento in cui, affamato di vita, iniziavi a tempestare le persone domandando, quasi a raffica: “perché?”C’erano le loro risposte date con dolcezza innata e l’esperienza del tempo a rassicurarti. Ritorna a quando, ancora incerto, ti avviavi a camminare per le stanze che profumavano di buono e di odori gustosi e rassicuranti. Ripensa a quando desideravi andare a casa dei nonni per sentirti re di un meraviglioso impero dove poter chiedere un pranzetto delizioso ed avere la certezza che saresti stato esaudito senza bisogno nemmeno di parlare. Ripensa a quando era la sola tua presenza, il tuo arrivo ad essere la festa. Tutto questo perché andavi da loro, dai NONNI che ti accoglievano continuando a fare le loro attività ma condividendole con te, seppur bambino. Ti ricordi quando mamma o papà ti dicevano: “oggi andiamo dai nonni!” e quell’appuntamento era meglio di qualunque promessa? Ti ricordi di quando avevi qualche pensiero, le prime difficoltà e a farti passare tutto in secondo piano bastava anche solo l’idea di poter trascorrere un po’ di tempo con loro? Ecco, la sensazione che evoca in te il ricordo dei NONNI rappresenta, oggi e per sempre, il valore dei NONNI. Un valore impossibile da commisurare a parole, ma di potenza sconfinata se pensi alla cascata travolgente di emozioni che ti invade l’anima solo a spolverarne piccoli frammenti di ricordi. Quel tuffo al cuore che ti avvolge e ti catapulta indietro a quei momenti speciali ed irripetibili, per intensità, autenticità e valore, ti offre una misura di quanto sia importante partecipare a questa festa e trasmettere alle nuove generazioni il senso più profondo di un rapporto irripetibile, insostituibile e per certi aspetti inenarrabile ma, al contempo, così potente da superare perfino le barriere del tempo tanto da tornare con la sua forza travolgente a sommergerci di emozione e commozione perfino per quei gesti semplici, fatti da mani rugose piene di affetto che sempre ci hanno teso la mano, sempre hanno avuto con noi un legame speciale ed unico più che raro. Loro, i NONNI, c’erano sempre, e sempre saranno insieme a te, finchè un odore o un sapore, come un gesto anche di un’altra persona, un modo di camminare, un dettaglio ti riporterà alla mente la vivida sensazione di essere tornato a quando hai avuto il privilegio di essere re di un impero d’amore sconfinato, profondo e senza limiti. Loro, i NONNI, erano lì con te, con attenzione, con dolcezza e con tutta la disponibilità affettiva che solo un nonno sa dare. E allora scoprirai che sono sempre con te, ovunque tu sia e qualunque cosa tu faccia, sono parte di te; dal tuo profondo sanno parlarti ancora, tornano a coccolarti con quel delizioso tatto che solo a te destinavano, sanno renderti forte delle tue decisioni e sicuro. Questo è il potere dei NONNI, categoria straordinaria che riesce a stupirti nelle varie sfumature in cui tu e tutti noi, li abbiamo conosciuti e che ha come comun denominatore un fattore di eccezionale qualità. Domani si celebra una festa importante dedicata ai NONNI, figure speciali che punteggiano con ricordi indelebili il tessuto emotivo di tutti noi. Questa data, il 2 ottobre, è l’occasione colta dal Centro educativo bilingue di ispirazione montessoriana “l’isola che non c’è” per realizzare un’intera giornata dedicata ai NONNI, persone davvero uniche e insostituibili che, persino attraverso piccoli episodi, contraddistinguono, con la forza dell’amore incondizionato che ci donano da sempre, una parte determinante del nostro patrimonio emotivo ed hanno concorso, insieme ai genitori, a renderci quello che siamo oggi.

Esami di terza media ai tempi del Covid-19. Intervista alla prof.ssa Antonella Venanzi

Giugno 2nd, 2020|0 Comments

Nel nostro viaggio attraverso il mondo della Scuola, abbiamo intervistato la professoressa Antonella Venanzi, docente di lingue presso un istituto romano. La storia personale della Prof.ssa ne delinea un profilo originale data la sua [...]

Il graphic novel “Francesco Marcone, un uomo onesto”

Maggio 29th, 2020|0 Comments

“Francesco Marcone credeva nel bene comune, fondamento di giustizia sociale. E non era disposto a derogare a questa fede che ispirava e guidava ogni sua azione. Era consapevole dei compiti che la Costituzione assegna ai cittadini della [...]

Esami di maturità ai tempi del Covid-19, ne parla il Preside Corrado Limongi

Maggio 29th, 2020|0 Comments

Si avvicina per moltissimi studenti la fatidica “Notte prima degli esami”, quella immortalata in parole e musica dal celebre cantautore Antonello Venditti che, con le debite variazioni sul tema, resta sempre una tappa cruciale [...]

By | 2019-10-01T15:23:43+00:00 Ottobre 1st, 2019|Prossimi eventi, Scuola|

Leave A Comment

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: