Sono ancora tanti i romani che aspettano le feste natalizie per fare un tuffo nelle solide radici della cultura culinaria romanesca. La magia del Natale per gli appassionati di tradizioni vuol dire portare in tavola esattamente quei piatti che le nonne presentavano nel giorno della Vigilia e del Natale tanti anni fa. Un modo per far rivivere quelle atmosfere dal sapore autentico che tutti noi custodiamo con amore tra i ricordi speciali è ripercorrere il menù tipico. Allora facciamo un tuffo nel passato, per recuperare quei piatti che – se vi ritenete romani doc – dovete assolutamente preparare il 24 dicembre. Invitiamo voi lettori ad inviarci le vostre tradizioni e intanto sarà una sfida sicuramente divertente, indipendentemente dai risultati.
Iniziamo dal cenone della vigilia. Ad aprire la cena deve essere assolutamente un brodo di arzilla. Piatto tipico della cucina natalizia romana, questa zuppa con broccoli e pasta mette d’accordo tutti, grandi e piccoli della famiglia. Il menù prosegue con un buon piatto di spaghetti con vongole veraci: gustoso soprattutto se al dente, saporito e profumatissimo.
Superato lo step dei primi arriva lei: l’imperatrice, sua maestà la frittura! C’è chi la fa solo di pesce (calamari, gamberi, alici, baccalà), ma quella che va per la maggiore e che, ancora oggi, mamme e nonne portano in tavola, è la frittura di verdure: broccoli e carciofi prima di tutto. Chi di noi da bambino non ha rubato un broccolo o un carciofo ancora caldo di frittura? Magari avvicinandosi con fare vago ai fornelli, dove le donne erano intente a friggere, dicendo: “Allora nonna, come va?” tentando di svagare il goloso furto…Che gusto rubare un fritto!
Arrivati ai contorni, broccoletti ripassati e cicorietta sono sempre i benvenuti, anche se in tanti gradiscono di più una leggera insalata.
In conclusione, prima di divertirsi a giocare tutti insieme, ci sono i dolci: pan peapati e pangialli la fanno da padrone e poi torroni, tozzetti e peperini famosi per far saltare la dentiera del nonno. Anche se non tipicamente romano il Panettone e il pandoro trovano sempre il suo spazio su ogni tavola

By | 2019-12-18T13:47:55+00:00 Dicembre 18th, 2019|Attualità|

Leave A Comment

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: