Francesco Marcone credeva nel bene comune, fondamento di giustizia sociale. E non era disposto a derogare a questa fede che ispirava e guidava ogni sua azione. Era consapevole dei compiti che la Costituzione assegna ai cittadini della Repubblica, cioè a ciascuno di noi: partecipare attivamente alla vita sociale, essere testimoni e non solo spettatori, non voltarci dall’altra parte quando vediamo una truffa, una violenza e un abuso. Una democrazia non ha bisogno di eroi, ma di cittadini che vivano fino in fondo i propri doveri e le proprie responsabilità” con queste parole
Don Luigi Ciotti apre il graphic novel “Francesco Marcone, un uomo onesto” in libreria dal 21 maggio.

Giuseppe Guida e Ilaria Ferramosca firmano per Round Robin questo graphic novel in cui raccontano quattro storie, quattro momenti in apparenza distanti, che in realtà vanno a comporre la vicenda umana, professionale e giudiziaria del direttore dell’Ufficio del registro di Foggia, ucciso per mano mafiosa il 31 marzo 1995, in seguito alla denuncia di alcuni illeciti amministrativi. Una vicenda ancora nebulosa, che ha portato a paragonare alla figura di Giorgio Ambrosoli quella di quest’uomo del sud che ha pagato con la vita il prezzo della propria onestà. Guida e Ferramosca descrivono la vicenda umana, l’impegno e il rapporto che Marcone aveva con la sua città che amava tanto. L’opera è stata pubblicata grazie al contributo della Fondazione Monti Uniti di Foggia.

Gli autori
Ilaria Ferramosca, sceneggiatrice, ha realizzato le sceneggiature di “Charlotte Salomon. I colori dell’anima” (i cui diritti sono stati acquistati per U.S.A., Sudamerica, Spagna, Inghilterra e Australia), “Ragazzi di scorta” e “Lea Garofalo: una madre contro la ‘ndrangheta” per BeccoGiallo;
“Sulla collina” per Tunué; “Nostra madre Renata Fonte” per 001 Edizioni; “Un caso di stalking” e “Calleo e i gatti di Venezia” per Edizioni Voilier. Co-autrice per Treccani del fumetto “Non ci voleva… un genio” (inserto della Grammatica). Ha inoltre scritto la sceneggiatura di tre storie del
volume didattico “Leo e Martina a spasso nel tempo” per Edizioni Grifo e del corto animato “Moustache e i libri magici” per la Biblioteca dei Musei Napoleonici sull’isola d’Elba. Attualmente è al lavoro su altri progetti. Insegna sceneggiatura presso le sedi di Lecce e Taranto del polo
formativo pugliese di grafica e fumetto “Grafite”. Giusepe Guida, pugliese, classe ‘74, è docente in corsi di fumetto. Ha collaborato con Subaqueo Edizione, Casa Editrice Mammeonline, Pubbliciak Editore (Kids Magazine), Wombat Edizioni, Prankster Comics, Comics Web, Comicout, Sbam Comics, Verticalismi, Scuola del Fumetto, Dylandogofili. Per Primiceri Editore pubblica “Arno Kowalsky 4.8”, vincitore della 10° edizione del Fullcomics Milano. Nel 2013 crea Le SuperMaestre, supereroine che porta in giro nelle scuole come progetto didattico e educativo. Collabora al Progetto Scampia Storytelling e diventa direttore artistico (sez.fumetto) del festival del fumetto Festival del Nerd di Foggia. Nel 2015 apre la scuola di fumetto “Inkiostro” e nel 2015 pubblica per Notes Edizioni il suo primo graphic novel “Scampia Storytelling”. Nel 2017 pubblica per Round Robin Editrice il graphic novel “Michelangelo: La Parete Perfetta”. Nel 2018 pubblica per Edizioni Inkiostro “Zilf”. Dal 2019 è responsabile editoriale per Lisciani Libri Comics dove cura la collana di graphic novel ”II girasoli”. L’opera è stata pubblicata grazie al contributo della Fondazione Monti Uniti di Foggia.

By | 2020-05-29T18:23:23+00:00 Maggio 29th, 2020|Fumetti|

Leave A Comment

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: