Al MAST di Bologna Foto/Industria 2019 . L’uomo e il suo costruire

Dal 12 ottobre al 19 novembre la fotografia è protagonista a Bologna, con quattordici mostre in tredici spazi storici del centro cittadino e al MAST. La terza edizione, che si svolgerà a Bologna dal 12 ottobre al 19 novembre 2017, presenta quattordici mostre di grandi fotografi internazionali ospitate in tredici sedi storiche del centro cittadino e al MAST. 
I protagonisti delle mostre di Foto/Industria 2017 sono maestri riconosciuti della fotografia, punti di riferimento della produzione visiva o talenti emergenti. La biennale nasce dalla volontà della Fondazione MAST di offrire iniziative culturali di qualità attraverso la promozione di attività artistiche e culturali legate al mondo della produzione e dell’industria.
Ad affiancare le mostre, un ricco programma di eventi collaterali: docu/film, tavole rotonde, letture d’immagini, visite guidate, musica, performance, incontri e kids workshop.

Il focus

Il focus di «Foto/Industria 2019» sarà il tema del costruire. Un’azione esplorata a tutto tondo, dalle sue radici storiche e filosofiche agli inevitabili risvolti scientifici. Dalle città alle industrie, dalle reti energetiche a quelle infrastrutturali, dai sistemi di comunicazione alle reti digitali, verrà indagato il complesso sistema dinamico del fare che caratterizza la presenza dell’uomo sul pianeta. Attività che danno forma alla tecnosfera, termine coniato nel 2014 dal professor Peter Haff, specialista in geologia e ingegneria civile ambientale della Duke University. Per Haff, la tecnosfera costituisce un nuovo paradigma globale emergente che definisce la presenza di un nuovo strato del pianeta, costituito da elementi quali comunicazione, trasporto, burocrazia e da sistemi che agiscono insieme per metabolizzare i combustibili fossili e altre fonti energetiche, allo scopo di costruire nuovi spazi e oggetti.

Giovani autori

Non mancheranno alcuni giovani autori, anche se già affermati sulla scena internazionale, come il trentasettenne svizzero Matthieu Gafsou, arrivato alla fotografia dopo studi di filosofia e letteratura. In «H+», a Palazzo Pepoli Campogrande, coniugherà le sue immagini con approcci filosofici come il «transumanesimo», legati alla scienza e alla tecnologia e a temi come protesi, integratori alimentari, realtà virtuale e biohacking.

I fotografi in mostra

  • Thomas Ruff
  • Josef Koudelka
  • Lee Friedlander
  • Joan Fontcuberta
  • Mimmo Jodice
  • The Walther Collection | The Making of Lynch e Mitch Epstein
  • John Meyers
  • Michele Borzoni
  • Mårten Lange
  • Vincent Fournier
  • Carlo Valsecchi
  • Mathieu Bernard-Reymond
  • Yukichi Watabe

Fondazione MAST, via Speranza 42 – 40133 Bologna

Scopri il programma completo della Biennale su www.fotoindustria.it

By | 2019-10-10T07:30:54+00:00 Ottobre 10th, 2019|Fotografia, Prossimi eventi|

Leave A Comment

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: