Protagoniste della commedia “L’uomo perfetto”, in scena al Teatro de’ Servi di Roma fino a domenica 26 gennaio, sono le divertentissime Milena Miconi e Nadia Rinaldi. La loro bravura è nota a tutti, ma ci piace sottolineare con quanta ironica naturalezza affrontano un grande classico rappresentato dalla ricerca dell’uomo perfetto… ricerca che non riguarda solo il come incontrarlo, ma anche il dove cercarlo e il come “costruirlo”. In una appassionante sequenza di battute veloci, spiritose e mai banali, Velia (Milena Miconi), attrice delusa dalle passate esperienze sentimentali, non smette di sperare di trovare l’anima gemella lungo la sua strada. E un annuncio casualmente letto sul giornale le offre inattese prospettive, prospettive peraltro tanto soddisfacenti da convincere la ben più scettica Maria Eugenia (Nadia Rinaldi), sua sorella e agente. La soluzione? …sta in un pacco che arriva direttamente a casa e nel quale sono disponibili diverse versioni tra cui scegliere. Diverse versioni di cosa?… di un robot che si muove, parla e, soprattutto, obbedisce agli ordini!! Sembra davvero l’uomo perfetto, il miraggio di ogni donna. E questo miraggio si chiama Roby: si mette in carica, periodicamente se ne scaricano gli aggiornamenti e, in base alla modalità prescelta, offre una gamma di comportamenti talmente ampia e variegata in grado di soddisfare anche la più esigente! Il robot e’ interpretato da uno straordinario Gianclaudio Caretta che ci ha stupito per la versatilità dimostrata nel passaggio dall’interpretazione del rigido meccano a quella del conturbante ballerino… con il fisico scolpito e il suo tenero “cuore di latta”.
Bravi gli sceneggiatori, Mauro Graiani e Riccardo Irrea, che ci regalano un testo arguto e leggero con cui trascorrere qualche ora di piacevole spensieratezza in queste fredde serate invernali.

Maria Domenica Alagna

By | 2020-01-26T10:39:02+00:00 Gennaio 26th, 2020|Eventi|

Leave A Comment

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: