Il 27 gennaio, alle 19.50 su Radio 3, inizia la serie Stardust Memories – Souvenir della notte trasteverina, una narrazione sonora in quattro puntate a cura della Tresoldi, pensata per la rassegna I primi 20 anni del secolo – percorsi sonori che raccontano la realtà di oggi e di ieri con il linguaggio della testimonianza diretta – curata da Fabiana Carobolante, Daria Corrias e Giulia Nucci.
A firmare il radio-racconto, ambientato nelle atmosfere notturne dello Stardust di fine secolo – il celebre bistrot dove vite e storie diverse s’incontrano al suono della musica Jazz ma non solo – è la regista francese Chloé Barreau, autrice e voce narrante, con i contributi di Tony Allotta (personaggio principale), Matteo Nucci e il mix di Giovanni Perez.
La serie, presto disponibile in podcast, si anima partendo dal racconto di una ragazza francese a Roma, che lavora dietro il bancone del bar dello storico locale capitolino proiettando l’ascoltatore fra i suoni, i rumori,  la musica degli scenari notturni dell’anno 2000. Di particolare pregio e delicatezza è la scelta del genere narrativo, Home Movie, che si situa a metà tra il documentario e il romanzo, ma mescolandosi sapientemente al genere autobiografico ed epistolare.
La voce narrante e protagonista legge le lettere che indirizza a suo fratello restituendo intatti gli scenari e gli umori dell’epoca, i suoni delle notti romane, i sogni e i desideri personali attraverso un dialogo a distanza, intimo, nel quale i giovani d’allora, oggi quarantenni, possono riscoprire sé stessi in un momento storico preciso: il Giubileo del 2000. Un anno ed un secolo che volgono al termine nell’atmosfera incantata trasteverina, tra locali fumosi aperti fino alle prime luci dell’alba e stornelli romani a colorare il silenzio delle vie notturne del quartiere, servono a rendere corale questo radio-racconto. Personalissimo, estraneo, singolare, incredulo, è il punto di vista di una ventenne d’oltralpe su questo stare insieme informale dei personaggi della romanità. Uno sguardo che incuriosisce e cattura senza mai stancare, perché la narrazione fluisce documentando fatti realmente accaduti e i contesti sociali di 20 anni fa, in un intreccio sognante ed emozionante nato per essere condiviso e rivissuto.
Chloé Barreau, regista e creative producer di Fox Channel Italy, collaboratrice del National Geographic, di Fox Crime Tv e History Channel, vincitrice di numerosi riconoscimenti e apprezzata dalla televisione francese per i documentari e le biografilm, in Italia è ricordata per aver diretto diversi cortometraggi, speciali TV e serie documentarie. Si citano, tra gli altri: “Acqua passata” con Riccardo Scamarcio, “Anna M” con Anna Mouglalis e “Blue Is The Color” per SkySport.
La radio resta comunque un posto privilegiato da questa regista, autrice, insegnante di comunicazione (alla John Cabot University di Roma), speaker, doppiatrice e voice over che con la sua ultima opera, Stardust Memories – Souvenir della notte trasteverina, di sicuro conquisterà il pubblico di Radio3 con eleganza, poesia e vivacità.

By | 2020-01-20T11:33:13+00:00 Gennaio 16th, 2020|Creative, Eventi, Prossimi eventi|

Leave A Comment

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: