Intervista a Palamara

Mentre ci avviciniamo alle date del “Pellegrinando Film Festival” che si terrà –covid permettendo- dal 12 al 15 novembre, presso il “Teatro Cinema Principe” di Palestrina, scopriamo uno dei componenti della Giuria Tecnica che qualifica il concorso per corti e documentari a tema viaggio e spiritualità.

Tra i membri che visioneranno e valuteranno le opere in concorso siede in Giuria Tecnica del Pellegrinando Film Festival Emanuele Palamara: regista, sceneggiatore e produttore cinematografico classe ’86.

Al termine dell’articolo c’è la sua Videointervista preceduta ora da qualche nota biografica.

EMANUELE PALAMARA COMPONENTE GIURIA TECNICA del PELLEGRINANDO FILM FESTIVAL

Stregato dal cinema già a 19 anni si trasferisce a Roma dove frequenta il corso di cinema della facoltà di Lettere de’ La Sapienza. Fa esperienza nel campo cinematografico come aiuto di produzione per spot e cortometraggi e dal 2009 lavora come assistente alla regia.

La sua passione trova modo di concretizzarsi con importanti le collaborazioni con Matteo Garrone, nel film “Reality” e con Stefano Sollima nella prima stagione di “Gomorra” – La Serie. Nel 2011 Palamara gira il suo primo cortometraggio dal titolo “Papà”, con protagonista un irresistibile Remo Remotti e Luciano Scarpa. Il corto gira l’Italia facendo conoscere Palamara in oltre settanta festival collezionando molti premi e consensi.

Quando Emanuele torna alla regia con il suo secondo cortometraggio, “La Smorfia”, varca i confini nazionali e corre dalla California alla Russia, ottenendo ottimi riscontri tanto da essere acquistato da TV come Mediaset, HBO Europe e Japan Tv. Di lì a poco, grazie a “Uomo in mare” –corto con protagonista Marco D’Amore che racconta la dura storia di un testimone di giustizia- Palamara vince il Premio Speciale “Corto D’Argento” ai Nastri D’Argento 2017 e viene acquistato da Studio Universal.

Nel 2017 Alessandro Siani gli affida la regia e la sceneggiatura di uno degli episodi ( “L’isola di Cioccolato”) del film “San Valentino Stories” da lui ideato. Nell’episodio -trasmesso su Rai 2 il 14 febbraio 2020- Palamara cura la regia della storia d’amore tra due ragazzi rinchiusi nel carcere di Nisida.

INTERVISTA A PALAMARA

Mentre ci avviciniamo alle date del “Pellegrinando Film Festival” che si terrà –covid permettendo- dal 12 al 15 novembre, presso il “Teatro Cinema Principe” di Palestrina, scopriamo uno dei componenti della Giuria Tecnica che qualifica il concorso per corti e documentari a tema viaggio e spiritualità.

Tra i membri che visioneranno e valuteranno le opere in concorso siede in Giuria Tecnica del Pellegrinando Film Festival Emanuele Palamara: regista, sceneggiatore e produttore cinematografico classe ’86.

Al termine dell’articolo c’è la sua Videointervista preceduta ora da qualche nota biografica.

EMANUELE PALAMARA COMPONENTE GIURIA TECNICA del PELLEGRINANDO FILM FESTIVAL

Stregato dal cinema già a 19 anni si trasferisce a Roma dove frequenta il corso di cinema della facoltà di Lettere de’ La Sapienza. Fa esperienza nel campo cinematografico come aiuto di produzione per spot e cortometraggi e dal 2009 lavora come assistente alla regia.

La sua passione trova modo di concretizzarsi con importanti le collaborazioni con Matteo Garrone, nel film “Reality” e con Stefano Sollima nella prima stagione di “Gomorra” – La Serie. Nel 2011 Palamara gira il suo primo cortometraggio dal titolo “Papà”, con protagonista un irresistibile Remo Remotti e Luciano Scarpa. Il corto gira l’Italia facendo conoscere Palamara in oltre settanta festival collezionando molti premi e consensi.

Quando Emanuele torna alla regia con il suo secondo cortometraggio, “La Smorfia”, varca i confini nazionali e corre dalla California alla Russia, ottenendo ottimi riscontri tanto da essere acquistato da TV come Mediaset, HBO Europe e Japan Tv. Di lì a poco, grazie a “Uomo in mare” –corto con protagonista Marco D’Amore che racconta la dura storia di un testimone di giustizia- Palamara vince il Premio Speciale “Corto D’Argento” ai Nastri D’Argento 2017 e viene acquistato da Studio Universal.

Nel 2017 Alessandro Siani gli affida la regia e la sceneggiatura di uno degli episodi ( “L’isola di Cioccolato”) del film “San Valentino Stories” da lui ideato. Nell’episodio -trasmesso su Rai 2 il 14 febbraio 2020- Palamara cura la regia della storia d’amore tra due ragazzi rinchiusi nel carcere di Nisida.